Artriti microcristalline

Sono malattie infiammatorie legate a disturbi metabolici, dovute alla deposizione nel liquido sinoviale (il liquido che Lubrifica l’interno delle articolazioni) di microcristalli di acido urico (gotta) o di pirofosfato di calcio (condrocalcinosi). Il deposito dei cristalli innesca il processo infiammatorio.

 

La gotta

È dovuta ad una aumentata produzione di acido urico oppure ad una sua ridotta eliminazione con le urine. E’ caratteristica l’insorgenza di dolore molto intenso localizzato in particolare a livello del primo dito del piede.
 

Condrocalcinosi

Si presenta frequentemente come una monoartrite (pseudogotta). Le localizzazioni più spesso interessate possono essere: ginocchio, polso, anca, spalla e caviglia.
 

Reumatismo articolare acuto (RAA - febbre reumatica)

È una forma tipica dell’età infantile e adolescenziale, e può comparire successivamente ad un’infezione tonsillare da streptococco ß-emolitico di gruppo A. Il sistema immune combatte lo streptococco ma al tempo stesso produce anticorpi che sono in grado di reagire in maniera crociata con le strutture delle articolazioni causando infiammazione e danno. Oltre all’impegno articolare che è solitamente transitorio, può causare lesioni al cuore (con un meccanismo simile, gli anticorpi reagiscono non solo col batterio ma anche con le strutture delle valvole cardiache).  La frequenza attualmente, grazie alla profilassi con penicillina, è notevolmente diminuita.