Come evitare traumi sportivi

Dedicarsi a un’attività sportiva è sicuramente uno degli strumenti più efficaci per la prevenzione ed il controllo di patologie cardio-metaboliche e per mantenere in buona salute l’apparato muscolo-scheletrico.
Molti però tendono a “buttarsi” nella partitella, nella corsa, sulle piste dimenticandosi di quanto sia importante avere un’adeguata preparazione fisica e motoria o senza eseguire esercizi preparatori di riscaldamento e di stretching, esponendo il proprio fisico a un maggiore rischio di infortunio (distorsioni, strappi muscolari...). 

Leggi tutto...

Infortunio a Milito

Anche lui entra a far parte della schiera dei tanti atleti che hanno subito la lesione del Legamento Crociato Anteriore. Trauma distorsivo in varo e iperestensione, meno frequente rispetto al più comune in valgo-rotazione esterna. Stagione finita. Qualcuno parla addirittura di carriera finita…..Non è forse eccessivo?

Leggi tutto...

Artriti microcristalline

Sono malattie infiammatorie legate a disturbi metabolici, dovute alla deposizione nel liquido sinoviale (il liquido che Lubrifica l’interno delle articolazioni) di microcristalli di acido urico (gotta) o di pirofosfato di calcio (condrocalcinosi). Il deposito dei cristalli innesca il processo infiammatorio.

Leggi tutto...

Il caso Ogbonna

Operato per rinforzare la parete addominale e risolvere la sua sport hernia.
In alcuni casi può essere la causa della pubalgia che affligge (è proprio il caso di usare questo termine….) gli sportivi. Numerosissime sono le cause di pubalgia e tra queste rientra anche l’ernia della parete addominale per la quale il difensore del Torino ha subito un intervento chirurgico. Spesso le cure conservative non bastano.

Leggi tutto...

centro-fisioterapico-bergamocentro-fisioterapia-bergamocentro-fisioterapico-bergamo